Tag Blog

creatività

Creativi si diventa, ma in che modo?

Creativi si diventa, ma in che modo?

  Vi è mai capitato di dover realizzare un nuovo progetto, dover scrivere un discorso o un articolo, la progettazione grafica di un nuovo prodotto o una lettera di presentazione al vostro nuovo datore di lavoro e di non avere idee? Immaginate tutto questo aggiungendo anche una scadenza e non avere nessuna idea folgorante che illumini la vostra mente. Non demoralizzatevi perché la creatività è un processo che ha bisogno di stimoli ma anche di tanta pazienza. Thomas Edison affermava: “la creatività è l’uno per cento ispirazione e novantanove per cento sudore”. Allora come possiamo stimolare il processo creativo? Esistono degli esercizi che aiutano a superare nel migliore dei modi questi momenti, scopriamo quali: 1_ Il gioco delle associazioni: Chiudete gli occhi e sgombrate la mente da tutti i pensieri. Preparatevi ad accogliere qualsiasi parola, anche astratta che vi passerà per la mente. Quella parola risuonerà nella nostra testa in maniera forte e attiverà l'immaginazione producendo nuove associazioni che potranno portare a nuove idee. Una reazione a catena che coinvolgerà immagini, suoni ed emozioni. 2_Sbagliando si inventa: Molto spesso un errore fatto per distrazione, per stanchezza o altro ci potrebbe far vedere e leggere un’immagine o una parola in modo diverso, aprirci nuove idee che potrebbero stravolgere la gabbia mentale che avevamo e farci seguire nuovi percorsi. 3_Trovate nuove soluzioni: Visualizzate nella mente un oggetto reale da tenere tra le mani. Pensate ad esempio ad un telefono, una penna e chiedetevi di che colore è, che emozione genera. Rendetelo reale. Ora aprite l' immaginazione e trasformate l’oggetto che finora avevate in mente in dieci nuovi oggetti. Appuntate tutto e trovate per questi oggetti dei nuovi utilizzi. 4_Immedesimatevi in altre persone: Pensate con la testa di un altro, magari con quella delle persone che per voi sono fonte di ispirazione. Potrebbe farvi vedere le cose da diversi punti di vista ed avvicinarvi di più verso colui a cui dovete comunicare il messaggio. 5_Parole a caso: Raccogliete una serie di parole, frasi, nomi di prodotti, di persone, servizi, scrivete tutto su fogli di carta e mischiateli tra loro in un contenitore. Ora estraete un foglio di carta, leggete il contenuto e iniziate ad inventare storie, parole, nuovi utilizzi o diverse soluzioni. 6_Organizzate una scaletta e ritagliatevi un po' di spazio: Ritagliatevi un tempo preciso nell’arco della vostra giornata da dedicare alle idee. Stabilite una scaletta con le priorità. Questo potrà essere utile per evitare stress e ansia ma soprattutto farà sì che le vostre idee non siano mai casuali e banali. 7_Stravolgete i vostri orari: Se siete dei tipi mattutini, provate a progettare di sera. Un cambio di abitudini potrebbe stimolare la creatività. Gli psicologi dicono che essere assonnati è una condizione che porta ad aumentare la creatività. 8_Gli opposti si attraggono: Provate a pensare a delle immagini, parole, idee opposte o in contraddizione tra loro in maniera simultanea. Trovate un ponte di unione tra i due elementi e fatele vivere in una nuova forma. Avreste mai pensato di collegare nel telefono la musica, internet, l’agenda degli appuntamenti e tutte le nuove app? Ecco, il telefono è l’esempio di come una semplice associazione di idee opposte possa creare una nuova forma. 9_ Dimenticate e ricostruite Purtroppo le nostre esperienze sono spesso un limite alla creatività. Un primo esercizio per sbloccarci potrebbe essere quello di aumentare la distanza tra noi e ciò che dobbiamo rappresentare. Dimenticare tutto ciò che sappiamo di quella forma, immaginare tutto nella maniera più astratta possibile. Allargare i nostri orizzonti e vedere le cose da prospettive diverse. 10_ Viaggiate e fate nuove esperienze Ultimo consiglio. Esplorate il mondo, non fermatevi mai, leggete libri, guardate film, visitate nuove città, non abbiate paura di confrontarvi con altre persone e discutere di tutto, cercate sempre qualcosa di nuovo da fare e siate aperti al mondo. Tutto questo vi farà crescere come creativi ma anche come persone!    

GOOGLE DOODLE, COME TRASFORMARE UN MOTORE DI RICERCA IN OPERE CREATIVE

GOOGLE DOODLE, COME TRASFORMARE UN MOTORE DI RICERCA IN OPERE CREATIVE

I maggiori eventi del 2014 in “versione Google” Google, uno dei più famosi motori di ricerca mondiale, sempre pronta ad offrire nuovi servizi per l’utente, nel 1999 crea i Doodle. A distanza di molti anni, è difficile pensare che nessuno oggi sappia cosa siano ma, qualora fosse così, vi dico che per “Google Doodle” si intende una versione modificata del logo della compagnia, in base all’evento o al momento particolare cui fa riferimento: esistono infatti Doodle natalizi, di halloween, di ogni festività, quelli dedicati ai personaggi storici per il loro anniversario,  ecc… A creare i Doodle è stato il designer Dennis Hwang, fortemente voluto Larry Page e Sergey Brin (creatori di google) che realizzò il primo Doodle per celebrare il festival del Burning Man, che in otto giorni chiude il noto Labor Day nel deserto del Nevada. I doodle inizialmente nascono  per incoraggiare il talento dei ragazzi che, tramite dei contest creativi (inventati dagli autori di google), devono personalizzare il classico logo. A disegnare ora i Doodle è un team di esperti che valuta anche proposte che arrivano da tutto il mondo. Per chi volesse proporre un Google Doodle, è possibile farlo inviando una email a proposals@google.com, indirizzo al quale è consentito anche chiedere al team di realizzare un Doodle per una festività che non è stata celebrata. Ripercorriamo i Doodle più importanti del 2014 in Italia: Gennaio 2014: Il 9 gennaio 2014 è stato il 106° anniversario della nascita di Simone de Beauvoir, personalità di spicco della letteratura e del femminismo. Febbraio 2014: Iniziate il 7 febbraio 2014, anche le Olimpiadi invernali hanno il loro bravo doodle dedicato, colorato e futurista. Marzo 2014 Il primo giorno di primavera annunciato da Big G   Aprile 2014: Il 22 aprile 2014 è stato il Giorno della Terra, ovvero l’Earth Day 2014, e ha visto celebrare col doodle tutti gli animali, non solo i mammiferi, che danno ricchezza e benefici al mondo.   Maggio 2014: Una donna poco celebrata e poco conosciuta prende il suo posto il 16 maggio 2014, giorno del suo 296° anniversario della nascita; si tratta di Maria Gaetana Agnesi, matematica e filosofa italiana.   Giugno 2014: Non potevamo saltare la nostra Festa della Repubblica, il 2 giugno, che ricorda il referendum del 1946 con cui finì la monarchia in Italia e i cittadini votarono per passare alla Repubblica.   Luglio 2014: Evento centrale di luglio, giorno 18, è il 96° anniversario della nascita di Nelson Mandela.   Agosto 2014: Sempre nascite, ma stavolta il 4 agosto 2014: è l’anniversario – il 180° – della nascita di John Venn padre dei famosi diagrammi, logico e filosofo d’eccezione.   Settembre 2014: Sono passati ben 540 anni ma Google non si scorda di lui: l’8 settembre 2014 si celebra l’anniversario della nascita diLudovico Ariosto, rappresentando nel Doodle una scena dall’Orlando Furioso.     Ottobre 2014: La polio è pressoché sparita. E tutto questo grazie al fatto che il 28 ottobre di 100 anni fa nasceva il dottor Jonas Salk, che sviluppò il primo vaccino efficace per la polio (poi combinato con quello di Sabin).   Novembre 2014: Un traguardo eccezionale per la scienza e per l’umanità: il 12 novembre 2014 gli scienziati dell’ESA hanno fatto atterrare il lander robotico Philae sulla cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko.   Dicembre 2014: Freud di solito fa pensare a Sigmund. Ma questo doodle del 3 dicembre ricorda il 119° anniversario della nascita diAnna Freud, figlia d’arte e fondatrice della psicoanalisi infantile    

Visualizzo 1-2 di 2 elementi.